Corsi per bambini

Corsi per bimbi Gioco-danza-movimento. Mercoledi dalle 16.30 alle 17.25. Attività motoria di base per stimolare la strutturazione spazio-motoria e l’apprendimento dei primi elementi della danza e della musica attraverso il movimento.

Gioco-danza. dai 4 ai 6 anni

Obiettivi e competenze .

Cos’è un corso di gioco-danza, un corso introduttivo e come creare una sessione e una progressione alla danza?

Come valutare? Queste numerose questioni si pongono quotidianamente ad ogni    insegnante di danza, che conduce  il proprio lavoro con i bambini in modo responsabile.

Per tentare di dare una risposta a queste domande, propongo di prendere in considerazione le finalità dei corsi di gioco-danza e dei corsi di introduzione alla danza.

Condurre ed accompagnare il bambino all’ incontro con la danza è preparare l’allievo fin dall’inizio alle tecniche della danza.

L’apprendimento della danza è l’obiettivo,il bambino è l’attore, l’insegnamento è la mediazione.

La costruzione dell’introduzione, la progressione dell’insegnamento, la valutazione si costruiscono in funzione del bambino che accrescerà gli elementi fondamentali della danza. Il bambino è in azione, è per quell’azione che lui integra l’ apprendimento e sviluppa le sue competenze. Sensibile ai contrasti, motivato alla scoperta,  desideroso di apprendere e sperimentare, il bambino sviluppa la comprensione e la coscienza del movimento, al giusto suo momento.

Il potenziale e l’evoluzione di ogni allievo è unico e singolare. Il bambino ha bisogno di individuare ed incorniciare le esperienze, questo favorisce la strutturazione della sua personalità.

  • Sviluppare la disponibilità
  • motivare e preservare il piacere al movimento
  • far scoprire progressivamente il corpo e le sue possibilità
  • sviluppare l’abilità corporea nel movimento danzato
  • associare la musica alla danza
  • percepire, scoprire e strutturare lo spazio
  • favorire la socializzazione del bambino alla pratica collettiva
  • motivare l’allievo all’osservazione,all’analisi e alla verbalizzazione
  • trasmettere l’arte della danza

Brevemente accenno ad alcuni primi obiettivi del corso per bambini di età prescolare e scolare.

Favorire ed affinare la percezione, sviluppare la propriocezione, permettere e sviluppare l’ascolto di se e l’ascolto degli altri.

Sviluppare l’impegno di ciascun bambino per la danza, favorire la concentrazione e l’attenzione.

-Competenze desiderate-

essere “presenti”- motivarli all’ascolto- essere ” sensibili”-concentrati e fiduciosi. Essere aperti e curiosi alle nuove esperienze, alle novità e alle differenze…..

Tecnicamente l’insegnante porta gli allievi all’assorbimento piuttosto che copiare dall’insegnante la danza,   attraverso la sperimentazioni di “giochi” con il fine di percepire e scoprire la danza.

Es. Osservare i movimenti spontanei del bambino come : lanciarsi , saltellare, girarsi, piroettare, spingersi, abbandonarsi. Arricchire questa struttura , organizzarla ed introdurre nuovi elementi , variare l’ampiezza dei movimenti, i tempi di esecuzione , cambiare le intenzioni. Alternare  degli esercizi che stimolano differenti sensi:            l’ ascolto musicale, la percezione del suolo,, l’ attenzione per gli altri, lo sguardo…….mentre si sposta, durante i saltelli, mentre corre o cammina semplicemente. Le difficoltà di trasmissione ed apprendimento sono sempre in considerazione all’età dei bambini e alle loro possibilità o maturazione di quel momento.

Corsi dai 6 agli 8 anni , corsi dai 9 anni ai 12 anni. Danza Classica e danza Contemporanea.

Cit. CENTRE NATIONAL DE LA DANCE
dipartimento dello sviluppo della cultura coreografica, dipartimento di pedagogia di Parigi programma ministeriale.