Danza multisensoriale e cervello


La danse augmente le volume de l'hippocampe cerebral

Il volume dell'ippocampo cerebrale (giallo) aumenta dopo 18 mesi di lezioni di danza

Mambo, chachacha, tango ... per mantenere il tuo cervello in buona forma, anche quando stai invecchiando, balla! Questa è la notizia deliziosa rivelata dallo studio di una squadra dell'Università di Madgeburg (Germania).

Purtroppo, quando invecchiamo, il cervello cambia lentamente. Tra cui alcune strutture come l'ippocampo, coinvolta nella memoria e navigazione spaziale perdono materia grigia (neuroni). Gli studi di imaging cerebrale sono inesorabili: il volume dell'ippocampo si riduce del 2-3% per decennio, e poi 1% all'anno dopo i 70 anni ...

Ma la buona notizia è che ,in questa zona,  abbiamo scoperto la produzione di nuovi neuroni (neurogenesi) per tutta la vita. Ora sappiamo come promuovere questo fenomeno. Uno dei metodi è l'esercizio fisico. "Molti studi hanno dimostrato che l'attività fisica stimola la formazione di nuovi neuroni, spiega Pierre-Marie Lledo, professore presso l'Istituto Pasteur, lo specialista francese della neurogenesi. Con la contrazzione, i muscoli rilasciano proteine particolari (miokine). Attraverso il flusso sanguigno, queste  attiveranno lo sblocco nel cervello dei fattori nutrizionali (trofici) come BDNF (fattore neurotrofico derivato dal cervello), che stimola la proliferazione di neuroni bambini e aumenta la loro sopravvivenza ". Nel breve termine, l'attività fisica cambia anche il metabolismo del corpo: il tasso di respirazione e il cuore aumenta, migliorando il flusso di sangue nel cervello. Risultato: le nicchie di cellule staminali situate in prossimità di zone riccamente vascolarizzate sono più attive a lungo termine, l'attività fisica. Inoltre aumenta la dimensione e il numero di microredie nel cervello, che porta più sostanze nutritive e ossigeno, in particolare alle cellule staminali.

Il team di Notger Muller si è impegnato a confrontare gli effetti della danza e degli sport aerobici sulla struttura del cervello
Quindi fai sport, cura la giovinezza dei tuoi neuroni! Si, ma quale? "Per ottenere questo beneficio, l'attività fisica dovrebbe essere uno sport aerobico, cioè un esercizio costante di lunga durata (più di venti minuti) che causa un aumento della frequenza cardiaca e respiratoria (ciclismo, jogging, nuoto ...). ", risponde Pierre-Marie Lledo.

E se un'altra forma di sport fosse così utile? Questa è la domanda che si è posta l'Università di Madebourg. La squadra di Notger Muller si è impegnata a confrontare gli effetti di danza (che coinvolge più esercizio fisico ed aspetti multisensoriali) di sport aerobici , che agiscono sulla struttura del cervello.

52 persone sane di età compresa tra 63 e 80 anni sono state divise in due gruppi. Durante 6 mesi, hanno ricevuto due lezioni settimanali di 90 minuti, sia di fittnes tradizionale (endurance, stretching ...) sia di danza, poi una seduta alla settimana per 12 mesi. Il contenuto del corso di danza includeva  l'apprendimento varie sequenze  coreografiche e alcuni passi presi in prestito da ChaChaCha , mambo ... e molte posizioni di equilibrio.

Il volume dell'ippocampo è stato misurato mediante risonanza magnetica prima, dopo e sotto studio. Osservazione: entrambi i gruppi vedono l'aumento di volume dell'ippocampo, specialmente in sottostrutture dell'ippocampo sinistro. Ma il gruppo "danza" si nota l'aumento di entrambe le aree e più, il giro dentato (dove vengono prodotti nuovi neuroni) e nel subiculum. Inoltre, altri test hanno rivelato che il gruppo di ballerini alla fine ha ottenuto punteggi migliori nei test di equilibrio.

"Questo indica che, oltre all'allenamento fisico, anche gli altri fattori inerenti alla danza contribuiscono a modificare il volume dell'ippocampo" concludono gli autori, concludendo che, quindi, la danza è un candidato promettente per contrastare il declino legato all'età nelle abilità fisiche e mentali. "