Il metodo Nikolais applicato alla tecnica del balletto

Sabato 21 aprile ore 16.00/19.00  Stage di approfondimento Danza Classica, per informazione scrivere a    scuola.salammbo@ngi.it

Docente:

Laura Pellegrino

Uno dei maggiori coreografi del XX secolo, Alvin Nikolais eredita dalla sua insegnante Hania Holm le teorie sull’analisi del movimento labaniane e le sviluppa in una forma più semplificata di analisi del movimento che si fonda su quattro elementi fondamentali : spazio-tempo -forma e motion.

Il suo metodo, che non lavora su una tecnica che propone sequenze di movimenti o una scansione da ripetere, lavora su delle coordinate generali del  movimento secondo cui
allena il corpo per concepirlo come  uno strumento, in cui ogni punto puo’ diventare un centro di gravità.

Il movimento così concepito, porta al danzatore una coscienza del come fare, del dove, del quando e soprattutto come, con che tipo di qualità energetica e dinamica, che permette al danzatore di essere presente in quello che sta eseguendo, in quel preciso momento e quindi di diventare il movimento stesso.

Applicare questi principi ad una tecnica codificata come il balletto classico, ci permetterà di analizzare i principi su cui si regge questa tecnica :

da un punto di vista anatomico :

il placement,

la percezione del corpo e della sua kinesfera

l’uso del peso e della sua distribuzione,

la dinamica e l’uso della gravità.

da un punto di vista spaziale:

l’utilizzazione dello sguardo per direzionare il movimento

l’esecuzione di una serie di passi nello spazio

analisi della forma di un determinato passo e spostamento di questo nello spazio.

da un punto di vista temporale :

allegro, adagio, andante

da un punto di vista dinamico :

staccato, legato, circolare, lirico, etc…